Squirting e eiaculazione femminile: verità o leggenda?

Squirting e eiaculazione femminile: verità o leggenda?

Gennaio 13, 2021 0 Di Easytoyz

Lo squirting, conosciuto anche come eiaculazione femminile è un fenomeno che negli ultimi anni ha catturato sempre di più l’attenzione.

Basta pensare che soltanto la ricerca google restituisce circa 373 milioni di risultati. Il fenomeno è stato portato alla ribalta dal porno ed è diventato sempre più ricercato ed interessante (è una delle categorie più cercate su pornhub).

Cosa significa Squirting?

Il termine deriva dall’inglese To Squirt che vuol dire semplicemente schizzare.

Cosa è lo squirting?

L’eiaculazione avviene quando un liquido viene espulso dall’uretra durante la stimolazione sessuale.

La domanda che quasi tutti si chiedono è da dove esce lo squirting?

Si tratta di una sorta di riflesso incondizionato provocato dalla stimolazione del clitoride o della parte iniziale della vagina considerato normalmente Punto G o tecnicamente complesso clitorouretrovaginale.

Il liquido si forma nella vescica prima di diventare urina quindi no, lo squirting non è urina! Contiene sì urea ma molto diluita nella quale possiamo trovare anche Il PSA (fosfatasi acida) che è un enzima presente nel seme maschile e aiuta la mobilità dello sperma e fruttosio il quale conferisce energia al liquido.

Alcuni studi sostengono che la stimolazione delle ghiandole di Skene, agevoli la produzione di PSA e fruttosio che poi confluiscono nell’uretra.

Come raggiungere lo squirting?

Ora che sappiamo cos’è lo squirting e che esiste davvero l’eiaculazione femminile, dobbiamo capire come raggiungere quello che è diventato il santo Graal del piacere femminile.

Per raggiungere lo squirting occorre stimolare il punto G.

Dove si trova il punto G? Nella parte anteriore della vagina, è una zona spugnosa al tatto che va stimolata delicatamente.

Come far squirtare una donna in poche mosse:

  • La cosa fondamentale è essere nel mood giusto, rilassata iniziando con un massaggio al clitoride e quando è eccitata al punto giusto penetrare con il dito all’interno della vagina, meglio se con un lubrificante.
  • Prova ad inserire un secondo dito, medio e anulare insieme ad esempio. Come dicevamo prima occorre sentire, nella parte superiore della vagina, una zona più spugnosa al tatto.
  • Con le dita leggermente inarcate massaggiate la zona. Valutate le reazioni della partner, sono una buona guida fino al raggiungimento dell’orgasmo e quindi dello squirt!

Al momento dell’eiaculazione femminile, si avverte un forte stimolo ad urinare e una tensione che aumenta fino al momento dell’orgasmo per arrivare appunto allo squirt!

Come fare squirtare durante la penetrazione

È possibile che l’eiaculazione femminile avvenga anche durante un rapporto sessuale, il principio è lo stesso, il pene dovrà riuscire a stimolare il punto G nella maniera giusta.

Come squirtare con un vibratore?

Esistono vibratori specifici per la stimolazione del punto G. Hanno la punta leggermente curva per poter raggiungere comodamente la tua zona più sensibile e portarti finalmente all’eiaculazione. Potete provare anche con il classico Rabbit che mentre massaggia il vostro punto G, stimola anche il clitoride.

Squirtare e raggiungere l’orgasmo sono la stessa cosa?

Il raggiungimento dell’orgasmo e lo squirting sono cose spesso indipendenti tra loro che talvolta possono avvenire nello stesso momento o in momenti differenti. Spesso le donne che squirtano lo fanno nello stesso momento in cui raggiungono l’orgasmo. Viceversa le donne che raggiungono l’orgasmo non squirtano necessariamente, anzi, solo il 10% delle donne squirta secondo alcuni studi.

State tranquille, lo squirting non è necessario per arrivare al clou del piacere e come sempre, non è una gara a chi gode di più.

E tu ci riesci? facci sapere nei commenti come!