Punto G: Cos’è, dove si trova e come stimolarlo!

Punto G: Cos’è, dove si trova e come stimolarlo!

Gennaio 7, 2021 1 Di Easytoyz

Secondo molte ricerche meno del 20% delle donne riesce a raggiungere l’orgasmo esclusivamente mediante la penetrazione. Per questo molte donne sono convinte che il Punto G sia solo una leggenda metropolitana.

Per questo per la maggior parte delle donne è necessaria la stimolazione del clitoride per raggiungere l’orgasmo.

Ma se non hai mai provato l’orgasmo vaginale non vuol dire che non esista!

Esiste il Punto G?

Ma dove sta il Punto G? Esiste il Punto G? Queste sono le domande classiche di chi è alla ricerca di quell’orgasmo potentissimo di cui tanto si parla.

Secondo uno studio del 2012 effettuato dal Professor A. Ostrzenski il punto G ha una posizione precisa e una struttura anatomica ben definita.

  • Secondo molti sessuologi il Punto G corrisponde con la parte terminale del clitoride.
  • Un altro studio sostiene che il Punto G appartenga alle ghiandole di Skene e che sia caratterizzato da una sorta di cuscinetto spugnoso di tessuto situato nella parte inferiore dei genitali femminili.
G-SPOT GEORGE PINK VIBRATORE PUNTO G

Cos’è il Punto G?

Appurato quindi che esiste, scopriamo cos’è il Punto G: A circa 5-7 centimetri all’interno della vagina, nella zona che viene chiamata Zona Clitouretrovaginale, situata nella parte anteriore, troviamo una zona spugnosa molto sensibile che racchiude il fulcro del piacere.

Perchè il Punto G si chiama così?

Il Punto G prende il nome dal Punto Gräfenberg che è il ginecologo a cui viene attribuita, erroneamente, la scoperta.

Come raggiungere il punto G?

Ogni donna (e ogni uomo) dovrebbe imparare a riconoscere il dove si trova il Punto G. Per trovarlo sarà sufficiente inserire con delicatezza le dita all’interno della vagina e nella parte superiore (anteriore), noterai un piccolo avvallamento dalla consistenza spugnosa.

È importante sapere che ogni donna è diversa dall’altra e non è semplice stimolare questa parte ma è importante sapere dov’è e imparare a stimolarla nel modo giusto.

Vibratore Punto G Amoressa Nelson Premium

Come stimolare il Punto G?

Ora che sappiamo cos’è il punto G e dove trovarlo, non ci resta che metterci comode e imparare a stimolarlo per bene:

  • La prima cosa da fare è rilassarsi e ti consigliamo di utilizzare un buon lubrificante
  • Inizia col massaggiare la clitoride
  • Quando sarai eccitata introduci le dita all’interno della vagina e trova la zona del Punto G
  • massaggialo con le dita mentre il palmo accarezza il clitoride
  • Quando sentirai la zona del punto G gonfia, potrai introdurre un vibratore per Punto G e goderti a pieno il momento.
Happy Loky Mini Fun Vibrator Stimolatore Punto G

L’orgasmo vaginale può provocare in alcune donne anche la fuoriuscita di un liquido dall’uretra. Questa eiaculazione si chiama squirt. Il liquido che fuoriesce ha un colore bianco che è molto simile alla secrezione derivata dalla prostata maschile.

Ora che sai tutto sul tuo Punto G, non ti resta che provare questo fantastico orgasmo.